13 -December -2018 - 21:58

 

IVAN MANCINELLI

Sei suites a violoncello

solo senza basso

da J.S. Bach

Bongiovanni

 

 

Buy cd

 

Il marimbista e percussionista Ivan Mancinelli, nel 2006 ha pubblicato, per la casa discografica Bongiovanni, l’integrale delle Suites per violoncello di J.S.Bach eseguite alla marimba. L’opera in prima italiana è stata eseguita avvalendosi del manoscritto di Anna Magdalena Bach ed è suonata nella sua estansione originale (marimba 5 ottave). Il disco vanta  l’apprezzamento di illustri musicisti e studiosi, di cui di seguito vengono riportare delle estrapolazioni.

 

…Non soltanto la letteratura originale contemporanea e, affidata a lui, in ottime meni; ma anche la qui presente registrazione del’ integrale delle 6  Suite per Violoncello di Johann Sebastian Bach documenta l’ engagement straordinario del giovane artista per il suo strumento….

 

Peter Sadlo

 Monaco 2005

 

 

È un vero piacere ascoltare queste Suites per Vi o l o n c e l l o di Bach nell’interpretazione, molto personale, dell’amico marimbista Ivan Mancinelli. La sua esecuzione di questi capolavori immortali costituisce un ulteriore, prezioso tassello nella ricerca delle grandi verità che ci sono state rivelate dal più grande genio musicale di tutti i tempi.

 

Eliot Fisk

Boston 2005

 

L’ESECUZIONE. Sincerità e leggerezza, complessità e semplicità, mestiere e genio sono solo alcune delle polarità più frequentemente invocate per descrivere il patrimonio musicale lasciato da J.S. Bach. La sua musica è stata spesso considerata come un universo musicale capace di racchiudere il tutto, come si evince già in una frase di una rinomata

rivista musicale tedesca settecentesca, nella quale si legge che Bach è “l’uomo dal quale scaturisce tutta la vera conoscenza musicale”. Da una parte, essi (gli interpreti bachiani, n.d.t.) aspirano a trovare un proprio approccio, una prospettiva personale nei confronti della musica che intendono eseguire; dall’altra hanno una sorta di “obbligo storico” di fedeltà ed autenticità nell’interpretare i brani di questo grande maestro. Questa situazione porta a due diversi tipi di esecuzione: la prima è principalmente legata alla personalità dell’interprete, mentre la seconda predilige una esecuzione filologica, storicamente attendibile, nella quale la musica sembra compressa entro le rigidità delle convenzioni e della prassi storica.

L’interpretazione di Ivan Mancinelli delle Suites per violoncello apre una sorta di terza via. Questa eccezionale  registrazione, come del resto la musica stessa di Bach, è totalizzante in quanto offre un’interpretazione sostenuta da una possente visione artistica, istinto musicale e una profonda conoscenza stilistica. Nella interpretazione di Mancinelli, l’esecuzione tecnicamente inappuntabile si sposa con una musicalità fantasiosa, in un raro amalgama che si adatta a perfezione al carattere della musica bachiana. Questo disco, senza dubbio, consacra Ivan Mancinelli come uno dei più grandi interpreti di Bach del suo tempo.

 

Matthias Röder

Harvard University 2005

Bach alla marimba, per fortuna c'é Mancinelli

da non perdere

Avevate mai ascoltato Bach suonato alla marimba? Forse. In effetti, le trascrizioni di musiche bachiane ‘per ogni sorta di instrumenti’ abbondano. Non altrettanto si può dire sulla qualità delle esecuzioni. A sfatare il luogo comune ci pensa il percussionista Ivan Mancinelli, che ha da poco pubblicato, per la casa discografica Bongiovanni, l’integrale delle Suites per violoncello di J.S.Bach eseguite, appunto, alla marimba. L’opera, in prima italiana, è stata eseguita avvalendosi del manoscritto di Anna Magdalena Bach ed è suonata nella sua estensione originale (marimba 5 ottave). Il disco vanta già l’apprezzamento di illustri musicisti.

Ecco qualche esempio: “Non soltanto la letteratura originale contemporanea è, affidata a lui, in ottime mani; ma anche la qui presente registrazione dell’integrale delle 6 Suite per Violoncello di Johann Sebastian Bach documenta l’ engagement straordinario del giovane artista per il suo strumento” (Peter Sadlo); “È un vero piacere ascoltare queste Suites per Violoncello di Bach nell’interpretazione, molto personale, dell’amico marimbista Ivan Mancinelli.

La sua esecuzione di questi capolavori immortali costituisce un ulteriore, prezioso tassello nella ricerca delle grandi verità che ci sono state rivelate dal più grande genio musicale di tutti i tempi” (Eliot Fisk). E ancora Matthias Röder: “Questa eccezionale registrazione, come del resto la musica stessa di Bach, è totalizzante in quanto offre un’interpretazione sostenuta da una possente visione artistica, istinto musicale e una profonda conoscenza stilistica. Nella interpretazione di Mancinelli, l’esecuzione tecnicamente inappuntabile si sposa con una musicalità fantasiosa, in un raro amalgama che si adatta a perfezione al carattere della musica bachiana”.

(Centonove)

 

 

The Bach cello suites performed on a marimba? Well, why not? After all, Bach (like most of his contemporaries) never seemed to care that much which instruments were used to perform his compositions, and these famous pieces have been arranged and adapted for any number of unusual instruments in the past. The marimba's round, dark tone and quick decay actually make it a perfect vehicle for this music, and the sound may be a revelation to those who think of baroque music as stodgy and samey. Highly recommended to all classical collections. (RA)

 

CD Hotlist: New Releases for Libraries

 

 

[...]Italian percussionist Ivan Mancinelli's two-disc recording of the six Bach cello suites is quite impressive in its recorded sound of solo marimba, which is very clean and clear, without much resonance or any echo. Mancinelli's performance style is accurate and stunningly lyrical in its interpretation.

To perform all six of these Bach compositions well enough to leave a legacy of interpretative quality is very inspiring and speaks for itself.[...]

[...]This CD should serve as a point of reference for any serious keyboard percussionist who desires to perform any of these masterpieces by Bach.

 

Jim Lambert -Percussive Note (USA)

 

La sua esecuzione di questo "monumento" di Bach rappresenta la sintesi di anni di studio e di sacrifici, che si esprimono attraverso delicati ad appena sussurrati pianissimi e una tecnica non fine a se stessa, ma sempre al servizio della musica.

Insomma, grande maturità interpretativa[...]

[...]il doppio CD è godibilissimo e si può considerare un esempio da seguir per tutti coloro che vogliono cimentarsi in esecuzioni di musica barocca.

 

Antonio Buonomo

Percussioni (Italia)

 

Copyright ® 2014 ivanmancinelli.eu